.

.
.
.
.
.

giovedì 10 luglio 2014

PERCHE' MI PIACE... SAMURAI (9)


 
Nessuna recensione, niente meccaniche, niente voti, semplicemente prendo un gioco della mia collezione e vi spiego perché mi piace giocarlo!
Se la mia opinione sarà utile a qualcuno non lo so (ovviamente spero di si!) ma mi piace l’idea di raccontarvi il perché ed il percome un dato titolo mi affascina, senza giudicarlo o valutarlo, ma facendone emergere solo i lati, a mio parere, positivi.
Quindi buona lettura e… spazio ai commenti! J


SAMURAI (1998)
di REINER KNIZIA
2-4 giocatori
30-45 minuti
Piazzamento tessere, controllo territorio, set collection, gestione della mano.

 





Mi piace perché:
 

> Innanzitutto perché è stato il primo “vero” board game che ho acquistato! Mi ha sempre affascinato e lo considero tutt’ora un capolavoro di Knizia.

> E’ un gioco elegante e raffinato, a partire dai componenti: spiccano in particolare gli splendidi segnalini in plexiglas nero (rappresentanti i 3 tipi di risorse da ottenere per vincere: elmetti, buddha e risaie) che sono gradevoli sia alla vista che al tatto.

> Samurai è ottimamente bilanciato e scala benissimo grazie al tebellone componibile. In due giocatori si raggiungono livelli scacchistici davvero elevati, ma nonostante questo…

> … E’ un ottimo gioco da proporre come entry level. Ha regole semplici e facilmente assimilabili, una grafica un po’ retrò che risulta quindi “familiare” ai casual gamers ed un set up rapido. Può essere giocato da chiunque.

> Le peculiari condizioni di vittoria sono il punto forte del gioco. Infatti un giocatore vince se detiene la maggioranza di due risorse su tre. Altrimenti i giocatori che hanno la maggioranza di una sola risorsa sommano il numero di segnalini degli altri due tipi che possiedono e li confrontano con quelli degli altri giocatori; a questo punto vince chi ha il totale maggiore. Bisogna quindi optare per una raccolta di risorse ben equilibrata!

> In definitiva è un titolo che poggia su poche e semplici regole, ma assolutamente non banale, nel quale è presente una grande interazione tra i giocatori e che necessita di una attenta pianificazione per raggiungere la vittoria. In più mettiamoci che è di piazzamento (e sapete quanto adoro i giochi di piazzamento!) e abbiamo il gioco perfetto per ogni occasione! J

I raffinati pezzi in plastica, la vista d'insieme ed il tabellone componibile
 

Se vi ho incuriosito e volete provare SAMURAI vi aspetto ogni mercoledì alla Ludoteca Galliatese, dove potrete trovare anche molti altri titoli interessanti!

2 commenti:

  1. Io non intendo comprare questo gioco.
    Davvero: non mi interessa.
    Non ne ho bisogno, ho già 10.000 altri giochi molto più belli di questo.
    Sono sicuro che non è un gran che, e poi quelle pedine, dai, che diavolo vorrebbero dire? Davvero, non lo voglio.
    Non intendo comprarlo.
    Non ne ho…
    Non…
    Io…

    RispondiElimina